DOLORI MUSCOLARI POST ALLENAMENTO: ACIDO LATTICO O DOMS?

acido-lattico-doms

Chi di voi il giorno dopo una partita a calcetto, una corsa o un allenamento con i pesi avvertendo i classici dolori muscolari post allenamento non ha dato la colpa all’acido lattico?

Siamo proprio sicuri che la colpa sia dell’acido lattico?

Vediamolo insieme…

Cominciamo dicendo che il nostro corpo durante qualsiasi attività fisica, a seconda del grado di intensità, si serve di tre sistemi per ricavare energia: aerobico, anaerobico lattacido e anaerobico alattacido.

Quando l’attività fisica è continua, ma poco dispendiosa il nostro corpo si serve quasi totalmente del sistema aerobico, che è in grado di ricavare energia da carboidrati, grassi e proteine estraendola tramite l’utilizzo di ossigeno e producendo come scarto anidride carbonica.

Man mano che l’intensità aumenta e supera la soglia di energia generabile dal sistema aerobico, entra in gioco il sistema anaerobico lattacido.

Il sistema anaerobico lattacido, invece, ricava energia partendo da una molecola di glucosio, scindendola in due molecole di acido lattico.

Questa produzione sarà via via maggiore, più alta sarà la richiesta energetica.

L’accumulo di acido lattico è considerato tossico per le cellule.

Per proteggersi dall’accumulo di acido lattico il corpo umano possiede dei meccanismi di difesa, che gli permettono di trasportarlo dal sangue al fegato e di riconvertirlo in glucosio.

Questo meccanismo funziona efficientemente quando l’attività non è molto intensa, man mano che l’attività diventa più intesa, viene prodotto più acido lattico di quanto possa essere smaltito e si avverte la sensazione di fatica.

Di conseguenza più alta sarà la presenza di acido lattico, minore sarà la durata della prestazione sportiva per la comparsa di affaticamento muscolare.

La produzione di acido lattico è minore in soggetti allenati, che a parità di sforzo avranno un grado di resistenza più alto.

Ora arriviamo al dunque…

E’ l’ acido lattico a causare i dolori il giorno dopo che ci siamo allenati?

A differenza del pensiero comune, l’acido lattico viene smaltito molto rapidamente.

E’ stato stabilito che la quantità di acido lattico diminuisce del 50% ogni 15 minuti, fino a scomparire completamente nell’arco di meno di un’ora.

Perciò, i dolori del giorno post allenamento non sono riconducibili all’acido lattico, bensì ai processi infiammatori causati dalle microlacerazioni muscolari, i cosiddetti DOMS (Delayed Onset Muscle Soreness, Indolenzimento Muscolare a Insorgenza RItardata).

Sforzi molto intensi provocano diverse microlesioni a livello muscolare.

Sono questi piccoli traumi muscolari che rendono possibile al muscolo di adattarsi allo sforzo e di migliorare le sue capacità funzionali e di resistenza.

La rimarginazione della lacerazioni muscolari permette alle cellule di assumere dimensioni maggiori e di rispondere meglio ad altri eventuali stimoli.

I DOMS insorgono nell’arco delle prime 8-12 ore e tendono ad acutizzarsi nelle successive 24-48, fino a scomparire totalmente dopo 3-5 giorni dall’allenamento.

La percezione del dolore diventerà sempre minore, più l’allenamento sarà ricorrente.

In sintesi, non è l’acido lattico a farci sentire affaticati il giorno dopo un allenamento, ma sono le microlesioni (DOMS), che ci permettono di crescere muscolarmente e di diventare più resistenti agli sforzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...